Microtopie

Microtopie nasce come un progetto di allestimento fieristico, ma diventa qualcosa di più.
Ha come obiettivo quello di dimostrare come un’architettura volta alla condivisione si possa riscontrare anche nella micro-dimensione. Questo concetto si traduce nell’elaborazione di venti micro-cellule che vivono due tempi e due luoghi differenti: la fiera e la città. Nella fiera esse sono degli stand espositivi, mentre nella città ognuna ha una differente funzione pubblica e collettiva. In questo modo le microstrutture sono in completa relazione con la città, creano relazioni culturali e funzionali, avvicinando il concetto di design al vivere quotidiano. Il “design” è a servizio della comunità.
Microtopie mira a ridurre la condivisione all’essenza, portando le persone a vivere realmente e fisicamente lo stesso micro spazio. Per la loro caratteristica di essere minimi, le cellule possono insediarsi in quei cosiddetti ’non luoghi’ e interstizi che la città odierna produce, riattivandone il loro potenziale.

microtopie-divisodue-10
microtopie-divisodue-9
microtopie-divisodue-8
microtopie-divisodue-7
microtopie-divisodue-6
microtopie-divisodue-5
microtopie-divisodue-4
microtopie-divisodue-1
microtopie-divisodue-3
microtopie-divisodue-2
prev